giovedì 22 giugno 2017

Un'aromatica tutta italiana: il BASILICO!



Questa settimana è il turno del basilico: che dire di questa meravigliosa erba che è l'emblema della cucina italiana e mediterranea? Quando penso al basilico lo abbino automaticamente a pomodoro e mozzarella, la classica caprese.
Lo mangiamo anche nella pizza, nella pasta ed è il protagonista del pesto.
Per valorizzarlo a dovere mi sono inventata queste mini quiches sfiziosissime, dove lo vediamo abbinato ai pomodorini e al formaggio, la morte sua. Poi non sono carinissime? Fa quasi peccato mangiarle!

Se volete sapere qualche curiosità su questa erba aromatica, ecco un simpatico articolo.






Ingredienti per 5 tartellette

un rotolo di pasta sfoglia
un bel mazzetto di foglie di basilico
pomodorini confit
200 g di casatella o stracchino

Iniziate preparando i pomodorini confit (per la ricetta vi rimando QUI) e metteteli da parte una volta pronti. Ritagliate dei dischetti di pasta per gli stampini da tartellette - oppure fate un'unica torta salata - e cuocete la sfoglia in bianco, riempiendo ogni stampo con dei legumi secchi; infornate a 180° per 20 minuti circa.
Lavate il basilico e frullatelo con lo stracchino utilizzando un minipimer.
Appena sfornate le tartellette togliete i legumi e riempitele con la crema di basilico, in modo che con il calore si distribuisca bene.
Decorate infine con i pomodorini confit a mo' di petali.


Valeria
_______________________________________________________________

Non resisto mai dallo sfregare qualche fogliolina di basilico e poi annusare l'intenso aroma che mi lascia sulle dita, ed è di fatto un aroma molto mediterraneo che mi fa venire voglia di cucinare all'istante qualcuno dei nostri piatti-simbolo italiani! 
Oggi però per la rubrica delle erbe aromatiche, vi propongo una ricetta fresca e molto estiva di origine spagnola, ossia un bel gazpacho! Il gazpacho è una zuppa fredda di verdure crude, ma non manca la possibilità di divertirsi con la fantasia per creare qualcosa di gustoso! Creativo è anche il "formato" con cui potete servire questo piatto: antipasto o "fingerfood" in ciotoline monoporzioni, oppure - come in questa ricetta - può costituire un piatto unico e ricco. 


Ingredienti (x 2 persone)
- 600g di pomodori 
- 1 cetriolo
- 1 avocado
- 200g di fagioli cannellini
- mezza cipolla di Tropea (o intera se la gradite)
- 4/5 friggitelli
- qualche goccia di limone
- acciughe sott'olio a piacere

e ovviamente...basilico! 

Procedimento:
- Utilizzate l'estrattore per ricavare il succo di pomodoro; in mancanza di questo, potete pelare i pomodori e privarli dei semi, infine frullarli; aggiustate di sale e olio senza però abbondare (nel passaggio successivo infatti il condimento richiesto sarà più ricco)
- A parte tagliate a cubetti il cetriolo, l'avocado, i friggitelli e la cipolla, spremete qualche goccia di limone (serve per non annerire l'avocado), unite qualche foglia di basilico spezzettata, i fagioli cannellini e condite generosamente con olio, sale, e a piacere pepe o qualche altra spezia non troppo forte (una paprica dolce ad esempio!); lasciate insaporire per mezzoretta
- Servite sopra il succo di pomodoro guarnendo con un altro filo d'olio e qualche fogliolina di basilico, a piacere 2/3 filetti di acciuga (in tal caso tenetevi più indietro di sale nelle fasi precedenti!) e 2 fette di pane tostato!


...il tocco in più...
- al posto delle acciughe potete aggiungere qualche cozza e/o vongola, oppure qualche strisciolina di prosciutto crudo iberico 
- guarnite con un filo d'olio al peperoncino  
- al posto dei friggitelli potete usare dei peperoni o delle melanzane grigliate 
(anche se il gazpacho è tradizionalmente a base di verdure crude!)

Alessandro


Nessun commento:

Posta un commento