giovedì 8 giugno 2017

TIMO e pesce: l'accoppiata vincente in due ricette

Nella seconda settimana della rubrica andiamo a sperimentare con il timo , una pianta aromatica tipica dell'area mediterranea e che si distingue in più di cento specie.
Ecco qualche curiosità sul timo!





Iniziamo con una ricettina di pesce fresca ed estiva per suggerirvi dove potreste utilizzare il timo nei vostri piatti, e magari se lo avete, quello "limoncino", il cui aroma si sposa ancora meglio col pesce. Ideale come antipasto o come secondo piatto !

ZUCCHINE RIPIENE CON SEPPIE E TIMO






Ingredienti (x 6 zucchine ripiene):



- 6 zucchine tonde 
- 8-10 seppioline
- timo
- olio evo e sale q.b.

Procedimento:
- Tagliate la calotta delle zucchine e svuotatele conservandone la polpa
- Pulite e tagliate a cubetti le seppioline (compresi i tentacoli) 
- Unite la polpa delle zucchine alle seppioline e condite con olio e sale e aggiungendo il timo; riempite ogni zucchina e disponetele su una pirofila infornandole a 180° per una ventina di minuti



Alessandro


Stavolta io e Alessandro abbiamo avuto la stessa idea, ma in effetti il timo limone si sposa benissimo con il pesce! La mia ricetta è semplicissima e veloce, persino io che non sono brava con questa portata sono riuscita a farla :P
Trattasi di orate (o branzini) al cartoccio: tutto sta nel rivolgersi al vostro pescivendolo di fiducia e farvi anche eviscerare il pesce già che ci siete.




PESCE AL CARTOCCIO


Ingredienti

2 (o quante ne volete) orate o branzini medi
un bel ciuffo di timo limone
aglio a piacere
un pizzico di sale per pesce
qualche foglia di alloro
olio evo

Sciacquate e asciugate i pesci già eviscerati. Preparate due fogli di stagnola e versateci un po' d'olio. Adagiate un pesce per foglio e farcitelo con l'aglio a pezzetti, il timo, l'alloro spezzettato e un pizzico di sale. Mettete i condimenti anche sopra al pesce e irrorate con un altro goccio d'olio.
Chiudete i cartocci lasciando però uno spiraglio per sfiatare e infornateli su una teglia a 180° per 25-30 minuti, a seconda della dimensione dei pesci.







Valeria

Nessun commento:

Posta un commento