lunedì 26 giugno 2017

A spasso per le Dolomiti



"I nove sistemi sistemi montuosi che compongono le Dolomiti Patrimonio dell'umanità comprendono una serie di paesaggi montani unici al mondo e di eccezionale bellezza naturale. Le loro cime, spettacolarmente verticali e pallide, presentano una varietà di forme scultoree che è straordinaria nel contesto mondiale. [...] contemporaneamente la geologia, esposta in modo superbo, fornisce uno spaccato della vita marina nel periodo Triassico, all'indomani della più grande estinzione mai ricordata nella storia della vita sulla Terra."
(Dichiarazione di eccezionale valore universale, Comitato per il Patrimonio Mondiale, Siviglia 26/6/2009)


Quando abitavo nella vecchia casa, bastava che mi affacciassi alla finestra e vedevo le montagne da lontano: eppure mi pareva che bastasse percorrere una immaginaria strada tutta dritta per poterle raggiungere! Pensavo che ero fortunato a poter aprire la finestra e poter ammirare le montagne in tutte le stagioni: quasi sempre coperte da uno strato di neve o dalla cornice di un tramonto estivo che le rendevano ancora più meravigliose. E nel mio caso le "montagne" non erano altro che le Dolomiti. Che culo, avere come panorama un "patrimonio dell'umanità"!
Ovviamente nessuna strada dritta ti porta direttamente ai piedi della montagna, ma per raggiungere le Dolomiti il paesaggio non delude mai ed è un fedele compagno di viaggio: sarebbe meglio non guidare se si ha voglia di guardare a destra e sinistra quello che c'è intorno, giusto per non finire in qualche burrone! 
Penso a quando da piccoli ci insegnavano a disegnare le montagne come tante forme appuntite: a guardarle da lontano in effetti sembra spesso così, poi ti avvicini e le loro forme si fanno più nitide, i contorni non sempre ritagliano linee appuntite, e le diverse catene montuose si snodano in tanti meravigliosi frastagliamenti. E poi penso anche alla metafora che si fa quando di fronte a una sfida si dice "è come scalare una montagna: ma poi arrivi in cima e ti godi il panorama". E ti credo. Se vi siete mai trovati ai "piedi" di una montagna vi sarete resi conto che fin dove siete arrivati pensavate di aver fatto tanta strada, e invece la "vera e propria" montagna sarebbe ancora più grande da scalare. Qualcuno ci prova! Appassionati scalatori si arrampicano sulle montagne fin dove è possibile, e a volte mi chiedo quale emozione si provi a stare a così tanti metri da terra.
Ma non serve essere per forza appassionati di arrampicate e sci per trovare un'occasione per andare in montagna; basti anche solo la voglia di farsi una camminata in mezzo alla natura, all'odore di resina e pino e all'aria fresca, o bagnarsi i piedi in un freddo ruscello rigenerante, soli o in compagnia. E su questo, le Dolomiti, in qualunque punto decidiate di andare, vi regaleranno grandi emozioni.

Nella foto in cima vedete il Monte Pelmo: si tratta di un monte che supera i 3000m, e dove ci siam fermati noi eravamo ad "appena" 1918m. Non ho mai visto così tante mucche messe insieme! Escursione facile, un'oretta di camminata, fino a raggiungere il Rifugio Città di Fiume. E' fresco, è bello, e si potrebbe passare l'intera giornata sdraiati a contemplare quello che c'è intorno. Penso che si raggiungono posti nuovi e che, a volte, si torna in posti già visti e che regalano emozioni come la prima volta; per me è la prima volta di fronte al Monte Pelmo: lo chiamano il "trono di Dio" e la leggenda racconta che Dio vi si sedette per contemplare la bellezza di quanto appena creato. Noi non arriviamo in cima, ma contempliamo lo stesso la bellezza di quanto è stato creato.


Se non vi ho ancora convinti a passare una giornata nelle Dolomiti vi prendo per la gola: casunziei, funghi, polenta, selvaggina, pastin, dolci locali, grappe servite a fine pasto come digestivo: ovunque andiate vi aspetta una cucina tradizionale e succulenta, la giusta "ricompensa" dopo la fatica delle escursioni! 

Info utili:
https://www.dolomiti.it/
http://www.dolomitiunesco.info/
http://www.rifugiocittadifiume.it/

Sulla nostra pagina Facebook potete trovare altri scatti dell'escursione!

Nessun commento:

Posta un commento