venerdì 21 luglio 2017

Riso rosso alla mediterranea

Oggi ero alla ricerca di un'alternativa alla classica insalata di riso e mi sono ricordata di avere un pacco di riso rosso della Camargue (QUI vi ho parlato di questa regione meravigliosa) e mi sono inventata questa ricetta.




Che dire, la combinazione melanzana fritta-pecorino-pomodorino ha funzionato alla perfezione, rendendo questo riso da provenzale a...mediterraneo!

mercoledì 19 luglio 2017

Roselline brisè e mele con granella di pistacchio


Le ho sempre viste fare da qualcun altro e mi chiedevo come si realizzassero pensando fosse una cosa difficile, invece preparare le roselline di mela è facilissimo! Ecco una bella ricettina da accompagnare a una bella tazza di tè o caffè :) 

mercoledì 12 luglio 2017

Cheesecake allo yogurt, miele e frutti di bosco

È ufficialmente estate, quindi basta forni accesi (a parte per i più temerari) e zuppe calde (io tuttavia sono capace di mettermi a fare una vellutata anche adesso): benvenute insalate e zuppe fredde, dolci senza cottura e frutta a volontà!
Questa cheesecake fa proprio al caso nostro: niente cottura, tanti bei frutti di bosco e una crema da leccarsi i baffi.


martedì 11 luglio 2017

Due ricette per un buon calice di LUGANA


Oggi itineriamo virtualmente nei pressi della costa meridionale del Lago di Garda in una zona famosa per la produzione del Lugana, vino a denominazione di origine, ottenuto da uve di turbiana (o trebbiano di Soave); più precisamente siamo a San Martino della Battaglia, dove è collocata l’Azienda Agricola Citari. Quello che degustiamo oggi è un loro prodotto, il “Torre”, un Lugana ottenuto da uve di turbiana sovra mature vendemmiate a ottobre e cresciute su un suolo di tipo morenico, misto ad argille calcaree ricche di sali minerali: e, in effetti, quello che ci si aspetta da questo vino è proprio una buona sapidità nonché mineralità ed eleganza, tutte qualità che ritrovo nel bicchiere appena lo sorseggio. Ma anzitutto ne apprezzo il colore, giallo paglierino con qualche punta di dorato, bellissimo, e il profumo gli va dietro aprendosi con un bel ventaglio di frutta gialla, agrumi, e minerali; è un vino equilibrato, anche se con una leggera predominanza di freschezza, e presenta una buona e gradevole persistenza. La cosa che mi fa impazzire però è che è un bianco abbastanza alcolico, 13.5° che però non si sentono per niente; il vino scende, ma non dà alla testa, caratteristica che spero sempre di trovare nei vini bianchi, che solitamente ammetto di reggere a malapena!
Mi sono divertito a sperimentare un paio di abbinamenti col cibo, e questo vino mi è piaciuto così tanto che l'ho utilizzato anche in cottura nelle due ricette che vi propongo:

-Coniglio al trito di rosmarino
-Risotto di scampi e fiori di zucca


CONIGLIO AL TRITO DI ROSMARINO

Ingredienti:
- 700g di coniglio a pezzi
- 1 ramo di rosmarino
- mezza cipolla bianca
- 2 spicchi di aglio
- olio e sale q.b.
- 1 bicchiere di vino bianco 

Procedimento:
- Ho tritato grossolanamente il rosmarino con la cipolla e li ho fatti rosolare con l'aglio in padella
- Ho aggiunto il coniglio, fatto rosolare insieme al trito di aromi e sfumato con un bicchiere di vino; lasciato cucinare a fuoco lento per circa mezz'ora, aggiungendo poca acqua ogni tanto


RISOTTO AGLI SCAMPI E FIORI DI ZUCCA

Ingredienti:
- mezzo chilo di scampi freschi
- 1 bicchiere di vino
- mezza cipolla bianca
- riso 

Procedimento:
- Ho preparato anzitutto un brodo di pesce utilizzando le teste degli scampi, tenendone da parte qualcuno per la decorazione; una volta pronto, ho messo da parte le teste dalla parte liquida
- Ho tritato a dadini la cipolla e l'ho fatta rosolare con un filo d'olio in pentola, ho tostato il riso e l'ho sfumato con il vino, infine ho versato gradatamente il brodo di pesce caldo per proseguire la cottura
- In fase di cottura ho quindi ripreso le teste degli scampi messe da parte e le ho schiacciate lasciando uscire la carne per amalgamarla al riso; ho aggiustato di sale
- A tre quarti di cottura ho aggiunto gli scampi e i fiori di zucca tagliati a listarelle, e ho proseguito fino alla fine, quando ho mantecato con una noce di burro


giovedì 6 luglio 2017

Trippa in bianco al ROSMARINO: l'ultima tappa della nostra rubrica


La ricetta che vi propongo è perfetta per l’ultima parte della nostra rubrica dedicata alle erbe aromatiche, perché per questa preparazione della trippa avrete bisogno di un profumatissimo rametto di rosmarino: ammetto che la tentazione era quella di piazzarvi una bella padella di patate arroste piene di rosmarino! Trovo infatti che sia uno degli abbinamenti più classici e ben riusciti in cucina, ma volevo approfittarne al tempo stesso di valorizzare una preparazione della tradizione che con questa ricetta vi risulterà più leggera e gradevole:  la trippa. Molti storcono il naso a sentirne parlare: è pesante, puzza, stammiallalarga…eppure per qualcun altro rappresenta tutt’oggi una vera prelibatezza (tipo il sottoscritto!), quindi vi propongo un modo per prepararla che potrebbe farvi cambiare idea!

martedì 4 luglio 2017

Dove nasce il Prosecco di qualità: visita alle cantine Bortolomiol

In Veneto si beve Prosecco: è uno dei vini più celebrati della regione, un vino “facile”, il classico che si porta a una cena con gli amici per fare aperitivo o da accompagnare a tutto pasto. Prima ancora del caffè, se sei un ospite è normale sentirsi chiedere “Eora cossa te offro, un prosecchin?”.
Talvolta erroneamente declassato a vino da “quattro soldi” a causa della facile reperibilità che consente di scegliere spesso quello più “economico” anziché quello che magari costa poco ma è pure buono; come si può infatti distinguere un prodotto di qualità in mezzo a tanta quantità?

giovedì 29 giugno 2017

L'erba della buona salute: la SALVIA


Mi piace la salvia perchè è un'erba dall'aromaticità dolce e delicatamente intensa che si presta a svariate preparazioni, dalla carne, al pesce, e perfino ai dolci, ma è ghiottissima soprattutto fritta o su una bella porzione di patate arroste! L'origine del suo nome deriva dal latino e significa "godere di buona salute": questo perchè nell'antichità si pensava che la salvia curasse diversi generi di mali, pertanto era molto utilizzata a tal scopo.

lunedì 26 giugno 2017

A spasso per le Dolomiti



"I nove sistemi sistemi montuosi che compongono le Dolomiti Patrimonio dell'umanità comprendono una serie di paesaggi montani unici al mondo e di eccezionale bellezza naturale. Le loro cime, spettacolarmente verticali e pallide, presentano una varietà di forme scultoree che è straordinaria nel contesto mondiale. [...] contemporaneamente la geologia, esposta in modo superbo, fornisce uno spaccato della vita marina nel periodo Triassico, all'indomani della più grande estinzione mai ricordata nella storia della vita sulla Terra."
(Dichiarazione di eccezionale valore universale, Comitato per il Patrimonio Mondiale, Siviglia 26/6/2009)